Home Blog News TAR e CDS: TAR LIGURIA, sez. II – sentenza 5 novembre 2015, n. 881
󰀄

TAR LIGURIA, sez. II – sentenza 5 novembre 2015, n. 881

Pres. Pupilella, Est. Vitali; St. Anna Golf S.p.A. (Avv.ti Mozzati e Vigliotti) c. Ministero dello Sviluppo Economico

GIURISDIZIONE – concessione di contributi pubblici – rideterminazione successiva – recupero – giurisdizione del G.O.

Appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario e non a quella del giudice amministrativo la controversia relativa al recupero parziale di un contributo in conto capitale erogato dal Ministero per la realizzazione di un campo da golf, dovuto alla rideterminazione di questo in esito alla relazione della banca concessionaria sullo stato finale del programma di investimento ed agli accertamenti circa l’avvenuta realizzazione del programma e l’ammissibilità delle singole voci di spesa.
Infatti, è noto che in materia di contributi e sovvenzioni pubbliche, il riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo deve essere attuato distinguendo la fase procedimentale di valutazione della domanda di concessione nella quale la legge, salvo il caso in cui riconosca direttamente il contributo o la sovvenzione, attribuisce alla p.a. il potere di riconoscere il beneficio, previa valutazione comparativa degli interessi pubblici e privati in relazione all’interesse primario, apprezzando discrezionalmente l’an, il quid ed il quomodo dell’erogazione e al richiedente la posizione di interesse legittimo, da quella successiva alla concessione del contributo, in cui il privato è titolare di un diritto soggettivo perfetto, come tale tutelabile dinanzi al giudice ordinario, attenendo la controversia alla fase esecutiva del rapporto di sovvenzione all’inadempimento degli obblighi cui è subordinato il concreto provvedimento di attribuzione.

A.M.

󰁓