Home 2013 giugno

TAR CAMPANIA – NAPOLI, SEZ. II, 28 giugno 2013, n. 3349

󰀄

TAR CAMPANIA – NAPOLI, SEZ. II, 28 giugno 2013, n. 3349 E’ illegittima l’aggiudicazione definitiva di una gara ad un’impresa qualora il contratto di avvalimento abbia contenuto generico: infatti l’ausiliario deve mettere a disposizione del concorrente e della stazione appaltante non solo il requisito di partecipazione genericamente considerato, ma anche le risorse che assicurino l’effettiva

TAR Emilia Romagna – Bologna, SEZ. I, 28 giugno 2013, n. 484

󰀄

TAR Emilia Romagna – Bologna, SEZ. I, 28 giugno 2013, n. 484 Non si può chiedere in giudizio che il giudice compia la verifica di anomalia sulle offerte, in sostituzione dell’amministrazione. Infatti, il giudice si può sostituire all’amministrazione pronunciandosi sulla fondatezza della pretesa solo se ricorrono due condizioni: a) che l’inerzia dell’amministrazione sia illegittima (art.

C.d.S, ADUNANZA PLENARIA – sent. 27 giugno 2013 n. 16

󰀄

C.d.S, ADUNANZA PLENARIA – sent. 27 giugno 2013 n. 16 Riguardo l’obbligo di seduta pubblica per la fase di apertura dei plichi contenenti le offerte tecniche e, in particolare, l’eventualità che tale obbligo vada ritenuto operativo solo per le gare indette dopo l’entrata in vigore dell’art. 12, D.L. 7 maggio 2012 n. 52, convertito, con

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 26 giugno 2013 n. 3506

󰀄

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 26 giugno 2013 n. 3506 E’ illegittimo il provvedimento di esclusione da una gara di un’impresa partecipante motivato sulla base del mancato rispetto dei requisiti economico-finanziari, se il valore del fatturato è calcolato sulla base dei lavori effettivamente svolti nell’anno di riferimento. Infatti ciò che conta ai fini

TAR CAMPANIA – NAPOLI, SEZ. VIII, 21 giugno 2013, n. 3261

󰀄

TAR CAMPANIA – NAPOLI, SEZ. VIII, 21 giugno 2013, n. 3261 L’affidamento del servizio di tesoreria comunale rientra nell’ambito di operatività della normativa di cui al d.lgs. n. 163/2006 risultando assoggettato alle disposizioni del Codice. A seguito dell’introduzione dell’art. 23 della legge 18.04.2005 n. 62 che, al fine di porre termine ad una procedura di

󰁓