Home Blog News TAR e CDS: CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – 3 giugno 2013 n. 3022
󰀄

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – 3 giugno 2013 n. 3022

Sono servizi pubblici locali quelli che hanno per oggetto la produzione di beni ed attività rivolte a realizzare fini sociali ed a promuovere lo sviluppo economico e civile delle comunità locali. Dette caratteristiche non sono predicabili circa il servizio “energia – gestione calore” oggetto di una gara di appalto indetta per soddisfare esigenze della stessa stazione appaltante (nel caso specifico riguardando gli edifici di proprietà della Provincia di Cremona). Del resto, la giurisprudenza della Sezione ha già avuto modo di precisare, proprio relativamente al c.d. “servizio calore”, che non si è in presenza di un servizio pubblico locale poiché, avuto riguardo alla natura oggettiva del servizio (approvvigionamento di gasolio e manutenzione degli impianti di esercizio per gli immobili pubblici), lo stesso “non costituisce una produzione di beni o attività rivolti ai fini sociali e di promozione economica […]”, poiché “non viene svolto dal Comune a favore della collettività, ma viene erogato in senso inverso, cioè a favore del Comune” (Sez. V, 10 marzo 2003, n. 1289).

󰁓