Home Blog News TAR e CDS: CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 29 marzo 2013 n. 1843
󰀄

CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI – sentenza 29 marzo 2013 n. 1843

E’ legittimo il provvedimento della Soprintendenza con cui si annulla l’autorizzazione paesaggistica rilasciata dal Comune poiché basato non su valutazioni di merito ma, come indicato a conclusione delle premesse del provvedimento, sul rilevato difetto di motivazione dell’autorizzazione comunale riguardo alla compatibilità dell’intervento. Infatti l’autorizzazione comunale non recava alcuna analisi delle caratteristiche dell’intervento edilizio in questione in raffronto con quelle del paesaggio tutelato in cui si inserisce, venendo espressa la favorevole valutazione di compatibilità attraverso il rinvio al parere reso dalla Commissione edilizia integrata, nel quale, tautologicamente, si affermava soltanto che “L’intervento non appare tale da risultare pregiudizievole per l’ambiente circostante e da incidere sostanzialmente sui valori paesaggistici”.

󰁓