Home Blog News TAR e CDS: TAR LIGURIA, sez. II – sentenza 19 marzo 2015 n. 322
󰀄

TAR LIGURIA, sez. II – sentenza 19 marzo 2015 n. 32

RIFIUTI – determinazione tariffa contestuale ad autorizzazione di ulteriore abbancamento – accertamento congrua tariffa conferimento – diritto revisione prezzi – giurisdizione del giudice ordinario

(Art. 133 co. 1 d.lgs. 104/2010; art. 115 d.lgs. 163/2006; art. 15 d.lgs. 36/2003)

Appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario e non a quella del giudice amministrativo la controversia avente ad oggetto l’annullamento dei provvedimenti dirigenziali della Provincia nella parte in cui, nell’approvare il progetto di variante per la saturazione di una discarica autorizzando l’abbancamento di un ulteriore quantitativo di rifiuti, hanno determinato una nuova tariffa di conferimento in misura inferiore a quanto domandato dalla società che gestisce l’impianto nonché la domanda di accertamento del diritto alla corresponsione di una tariffa congrua e il diritto alla revisione dei prezzi ai sensi dell’art. 115 del d.lgs. n. 163 del 2006.
Infatti, per giurisprudenza consolidata della Corte di Cassazione, restano al di fuori dell’ambito della giurisdizione amministrativa le questioni connesse al mancato adempimento, da parte dell’amministrazione di una prestazione pecuniaria nascente da un rapporto obbligatorio od intesa a regolamentare gli aspetti meramente patrimoniali della gestione.

󰁓